IPNO ED ERA


La Notte più lunga del Mondo

Quanto è lunga questa notte…

Per me, è una delle notti più lunghe dell’anno… direi del millennio ma, non saprei dire con certezza perché proprio questa. Certamente, ci sono svariate possibilità di risposta. Diciamo che, potrebbe essere perché è una notte importante per la fede Cristiana, la notte del Getsemani, se non erro… che mi ha sempre inquietato, o più semplicemente, perplesso. Una notte, dove è iniziato il declino umano, o meglio, è arrivato quasi all’apice. Notte di violenza, di tradimenti, di stupidità. Una notte che, mette in evidenza tutta la debolezza dell’umanità. Solo uno stupido, stolto essere, può uccidere il Figlio Di Dio… ma pensandoci bene, non deve essere questa la causa. Altrimenti, ogni notte commettiamo questo omicidio, in mille modi diversi.
Allora forse è perché, stanno affiorando tutte le mie debolezze… i miei malanni, i miei peccati, sotto forma di insoddisfazione e sofferenza… dolori vari, spossatezza e, sempre questa febbretta che, non accenna ad andar via. Anche qua però, ho qualche dubbio visto che, sono mesi che me la trascino… gli esami comuni vanno bene… sarà la testa… aspetteremo la tac.
Forse ci sono… sarà che ho deciso di dare una svolta pratica alla mia vita, di inseguire un mio sogno tra i tanti ma, il momento storico non è fatto per inseguire i sogni, diciamo piuttosto… per dimenticarli. Si, direi proprio che questa è, l’ipotesi più vicina… ma sento che manca ancora qualcosa, non è completa la mia inquietudine e quindi, non giustifica del tutto la lunghezza di questa notte, neanche la sua oscurità. Ci sono vicino però.
Ma certo! Certo, ci sono… che stupido, è notte, sono inquieto, sudato, teso… sto sognando… per forza, sto sognando.
Vi racconto il mio sogno allora. Vi avviso, un brutto sogno.
Sto sognando… viviamo in un era dove i popoli non si capiscono, anzi direi che, si odiano… dove si innalzano muri per impedire alla gente di muoversi. Un era dove ognuno guarda l’altro suo simile con diffidenza e, paura. Esatto, proprio paura. Un era dove chi comanda, non pensa al bene del suo territorio, della sua gente ma, solo al proprio… pensate che nel mio sogno le ideologie, le usano per far del male, per rendere più povera la gente, quasi schiava… un era dove comanda solo il denaro. Infatti nel mio sogno, comandano solo i ricchi. Vi pare possibile che, uno come il Signor Trump, l’hanno eletto presidente degli Stati Uniti D’America… ahah… vi rendete conto che sogno assurdo sto facendo?
Pensate sia finita qui? No… nella mia lunga notte, ogni ora c’è una guerra… come mai prima… gli occidentali contro gli orientali, i mussulmani contro i cristiani… gli sciti contro i sunniti… la russia contro alcuni territori… l’america contro altri… gli indiani contro i pakistani… gli ebrei contro i palestinesi… i serbi contro i croati, i croati contro i macedoni, i turchi contro i greci, i greci contro la germania, la germania contro tutti, gli africani si ammazzano tra loro… e  ancora ed ancora… pensate, c’è gente che si fa ammazzare, si fa saltare in aria, per far del male ad altri come loro… che sogno pazzesco… ma non è ancora finita. Inoltre, nel mio sogno c’è un sacco di gente che, viene truffata in ogni modo possibile, ma il bello è… se provano a dire qualcosa, sono gli stessi truffati che, vengono puniti… poi invece chi ruba tantissimo, viene anche preso ad esempio. D’altronde, nel mio sogno c’è pochissima gente che ha tutto ed ancora di più, poi c’è la maggior parte delle persone che invece non ha niente. Insomma, nel mio sogno gli umani non si vogliono bene, non vogliono vivere in pace e felici, piuttosto cercano sempre un pretesto per combattersi e, danneggiarsi a vicenda. L’umanità nel mio sogno, spende un sacco di soldi per costruire armi, poi non ha i soldi per sfamare un bambino… incredibile vero?
So che è un sogno pazzesco ma, purtroppo sto sognando così. Nel sogno, ci sono persone a cui viene perfino impedito di amare chi vogliono e, come vogliono… come se dovessero decidere altri di chi devi innamorarti, quando e perché. Sempre più assurdo il mio sogno… ma così come il cuore, non lo puoi decidere Tu, cosa, come e, quando sognare.
Nel mio sogno, gli stessi sogni non sono ammessi… almeno, non per tutti. Ci sono i costruttori di sogni. Loro decidono come, perché, quando e, dove puoi sognare… ma devi essere loro amico o parente se no… devi fare il bravo e, non fare niente… anzi, devi anche ringraziarli perché ti permettono di sopravvivere. Bello no?
Ah, quasi dimenticavo, ma lo sapete che nel mio sogno, pagano una persona tantissimissimi soldi per giocare… ed invece a chi fa un lavoro, anche duro, non gli danno quasi niente? Ma poi il bello è, quelli che giocano vengono osannati come se facessero chissà cosa… invece i lavoratori, non vengono neanche calcolati.
Nel mio sogno, anche le banche rubano e, possono farlo, invece chi ruba per mangiare, finisce in galera… poi ogni tanto c’è qualcuno che impazzisce… ed ammazza qualcun altro.
I bambini, dovrebbero essere i più protetti, tutelati ed, amati, invece anche loro, vengono maltrattati e, sfruttati. Alcuni, devono crescere immediatamente se, non vogliono soccombere. Nel mio sogno, rubano anche l’età più bella e serena. Un incubo!
Non vorrei mai averlo iniziato questo sogno, ma ripeto… non posso deciderlo Io, cosa sognare. Posso solo augurarvi di non farne mai uno simile. Immaginate, vivere in un mondo così?
Praticamente, si è già all’inferno prima di morire… mmm… piuttosto… aspettate un attimo! Non è che, sono morto e, non me ne sono accorto? Volete dire che… non è un sogno ma, l’inferno… quello in cui sono capitato? Non credo… non mi sembrava di essermi comportato così male… da sveglio… qualche stronzata l’ho fatta pure Io. Non sempre sono stato un esempio, d’altronde… sono umano, quasi…
No, no… è proprio un sogno… mi sa che, l’inferno è più brutto anche se, il mondo del mio sogno gli si avvicina credo… ma Voi, potreste mai pensare di vivere in un mondo così?? Da matti… un mondo di pazzi che, si autodistrugge.
Infatti, nel mio sogno anche Madre Natura e, la terra stessa ormai non conoscono più le regole dettate dagli uomini e, ogni tanto, sempre più spesso… accade qualche catastrofe.
Comunque, non sono tutti così nel mio sogno, ci sono anche delle persone che, combattono a modo loro per far si che finisca presto, questo modo assurdo di vivere… e poi c’è la cosa più bella che, potesse capitarmi, la mia bambina. Mi dico sempre… potrei essere un padre migliore e, la amo più di me stesso. Lei è tutto per me, anche se è nata un po’ più sfortunata di tanti altri bimbi… per me è, la più bella e immensa creatura che, possa esistere. Fa diventare il mio sogno più bello… accende una luce immensa, dentro questa orribile era onirica.
Alla fine però, spero di svegliarmi presto… perché questa notte sembra che, non finisca più… ed invece, avrei tanto bisogno di un po’ di sole… ed un mondo migliore, chiaramente sempre insieme alla mia… Patati.

Buona Pasqua 2017 a tutti…
Alberto & Matilde