PATRIX & MATRIX


VERO O VIRTUALE ?

Computer, internet, robot, smartphone, macchine intelligenti, siamo circondati talmente da tanta intelligenza che, nonostante sia stata creata dalla nostra stessa opera, ormai possiamo dire che il pensiero umano sia passato in secondo piano?? Sono le macchine ad adattarsi al nostro volere o, Noi ci adattiamo a loro, per esigenza?
E’ questo il futuro che volevamo? Siamo pronti a tutto questo?
Le domande sono tante, le risposte meno, ma possiamo comunque fare una riflessione serena, su quanto incida anche nel comportamento sociale, questo mondo sempre più virtuale che si connette con quello reale.
Pochi giorni fa, una scoperta che all’apparenza non c’entra niente con la tecnologia, mi ha aperto un mondo. La scoperta di una zona ben precisa dell’area celebrale dove si formano i sogni. Voi direte, Embhè?
Io invece, la classifico come una delle più grandi scoperte che si possa fare, perché credo che tutta la vita di un uomo si basa sui sogni e, come realizzarli. Si, ma cosa c’entra con la tecnologia e, soprattutto i sogni da realizzare per un uomo, sono diversi dai sogni che si fanno quando si dorme, anche come significato.
Mmm… anch’io ci avevo pensato, ma poi a dire il vero, riflettendo bene, ho trovato un estrema connessione e, tanti punti di scambio. Talmente tanti che, faccio fatica a metterli in ordine, mi ci vorrebbe un computer… così ho deciso di scrivere uno spettacolo su questo, dal titolo : Patrix & Matrix. 

Lo spettacolo, verrà poi pubblicato gratuitamente qui… entro la fine dell’anno!